Maigret a Pigalle

  • Genere: Giallo
  • Titolo originale: Maigret a Pigalle
  • Uscita: 1966
  • Nazionalità: Francia - Italia
  • Durata: 107'
  • Regista: Mario Landi
  • Cast: Gino Cervi, Tino Bianchi, Armando Bandini, Christian Barbier, Antonio Battistella, Claudio Biava, Enzo Cerusico, Gianluigi Crescenzi, Nera Donati, Antonella Della Porta, Elena Demerik, Mario Feliciani, Riccardo Garrone, Gabriella Giorgelli, José Greci, Renato Lupi, Giulio Maculani, Diego Michelotti, Daniel Ollie, Alfred Adam, Marisa Traversi, Lila Kedrova, Raymond Pellegrin

Non in programmazione

Trama

Arlette, che lavora come spogilarellista in un locale notturno parigino, il "Pigrate", si presenta ubriaca ad un posto di polizia e all'incredulo commissario Lognon rivela d'aver udito due sconosciuti che progettavano di uccidere una contessa per rapinarla dei suoi gioielli. L'ispettore non dà peso alla denuncia, ma nelle ore che seguono, tanto Arlette che una anziana gentildonna vengono trovate strangolate. Il commissario Maigret rinuncia alle proprie sospiratissime ferie per dare una mano al collega Lognon e comincia con l'abituale perizia a tessere una fitta tela di minuziose indagini con interrogatori apparentemente inutili. Sfilano cosi' davanti al solerte poliziotto i vari personaggi d'un piccolo, squallido mondo di viziosi e di deboli: Fred Alfonsi, proprietario del "Pigrate", e sua moglie Rose; Betty e Tatiana, colleghe di Arlette; Lasotrelle, portiere del medesimo locale, che verrà a sua volta ucciso. A poco a poco si delinea una storia di stupefacenti nella quale appaiono implicati la defunta contessa ed il suo medico, il dottor Blain. Ed anche i gioielli che possedeva la donna uccisa sono al centro di un groviglio di ricatti e di cupidigie i cui personaggi gravitano attorno ad un misterioso nome: Oscar. Costui, dopo una caccia accanita, cade nella trappola. Ma non è stato lui ad uccidere Arlette, anche se è l'assassino della contessa e di Lasotrelle. Con un colpo di scena finale Maigret rivela l'identità di colui che ha assassinato la spogliarellista, spinto dal piu' disperato dei sentimenti: la gelosia.

Leggi tutto