Asterix e il regno degli dei

  • Genere: Animazione
  • Titolo originale: Astérix: Le domaine des dieux
  • Uscita: 2014
  • Nazionalità: Belgio - Francia
  • Durata: 85'
  • Regista: Louis Clichy, Alexandre Astier
  • Cast:

Programmazione TV

Trama

Giulio Cesare, non riuscendo ad avere la meglio con la forza sugli irriducibili Galli armoricani, decide di costruire una città romana intorno al loro villaggio, per costringerli ad assorbirsi agli usi e ai costumi di Roma. Incarica del progetto il giovane e talentuoso architetto Angolacutus: questi si incarica di costruire il primo dei numerosi palazzi destinati a soppiantare le selvagge foreste galliche, un complesso residenziale di villeggiatura chiamato "Il Regno degli dei". Dopo diversi scontri con gli autoctoni, in primis Asterix, Obelix e Idefix, Angolacutus riesce infine a costruire il suo edificio, anche grazie al druido Panoramix che, commosso dalla sorte degli schiavi costretti a lavorare al cantiere, persuade i suoi compagni a non ostacolare oltre i lavori. Anche grazie a una massiccia campagna pubblicitaria ante litteram, i primi inquilini iniziano così a giungere al Regno degli dei. La presenza dei Romani e dei loro sesterzi, tuttavia, inizia ben presto ad incrinare il tessuto sociale del villaggio di Asterix, così come l'equilibrio naturale della foresta. Convinti a ragione che il tutto faccia parte di un astuto piano di Cesare ai loro danni, Asterix e Panoramix decidono allora di intervenire. Per prima cosa, insediano il bardo Assurancetourix nel palazzo: questi, con le sue terrificanti abilità canore, costringe immediatamente alla fuga tutti i condomini. Angolacutus corre allora ai ripari, sfrattando il gallo e rimpiazzando gli inquilini fuggiti con i legionari del campo fortificato di Aquarium. Alla notizia che i Romani hanno cacciato uno di loro, tuttavia, gli abitanti del villaggio reagiscono indignati e, dimenticate le beghe, si uniscono per rendere loro la pariglia. Nella immancabile scazzottata che segue il palazzo crolla, i soldati fuggono ed un malconcio Angolacutus si convince ad abbandonare per sempre il progetto. Il classico banchetto finale che conclude la storia, che si svolge sulle rovine dell'effimero Regno degli dei, sancisce l'ennesima vittoria dei Galli su Roma e "sul tempo che passa, inesorabilmente".

Leggi tutto